Itinerari

Itinerari

La ex Foresteria della Società Terni

La ex Foresteria della Società Terni

C’è un’elegante Palazzina all’incrocio tra Corso e Piazza Tacito, contornata da un giardino con una bella vegetazione arborea. La ex Foresteria della Società Terni è un’icona del glorioso passato di Terni legato alla storia della sua più grande industria, così come prestigioso è il passato di questo edificio, costruito all’inizio del Novecento. A commissionarlo fu la Società SAFFAT (Società Alti forni, Fonderie, Acciaierie Terni) che realizzando ed “esponendo” un immobile di valore-affacciato sul nuovo asse viario di Corso Tacito- avrebbe dato lustro all’immagine stessa della Società, divenendone un simbolo nel cuore della città. Inizialmente l’immobile servì prevalentemente da residenza per i direttori e alti funzionari della Società ma già nel corso del primo decennio del secolo a questa funzione si affiancò quella di sede di rappresentanza e di Foresteria, in cui venivano ricevuti e alloggiavano gli ospiti di riguardo della Direzione dello stabilimento. Questo ruolo è ben testimoniato dal mobilio, quadri nonché posaterie e  biancheria  acquistate dalla Direzione, che dotò così la Palazzina di un insieme di costosi beni confacenti anche alla status delle persone che vi risiedevano. Negli anni venti la SAFFAT assorbe la società per il carburo di calcio formandola Società Terni. Nel periodo delle incursioni aeree della seconda guerra, la struttura subì danneggiamenti gravi. La ristrutturazione di cui fu oggetto, cos ì come le manutenzioni eseguite negli anni, non ne hanno alterato complessivamente l’aspetto originario, che denota cura formale. Si notano finestre timpanate, marcapiani decorati e raffinate mensole sottogronda.  Nel 1995 il Comun e di Terni acquisì il complesso ex Foresteria (comprendente anche la casa del custode) e attualmente gli ambienti dello stabile ospitano gli uffici comunali dei Servizi educativi e scolastici e gli uffici amministrativi per il Turismo nonché sedi di centri culturali e associazioni. Quella che era la casa del custode, dopo una esteso intervento di ristrutturazione, è stata adibita ad ufficio di Informazione e Accoglienza turistica del comprensorio Ternano.

ndp


san valentino
Cascata delle Marmore
outdoor
La città vecchia